Il 20 dicembre e la telefonata di compleanno di Zodiac

Il 29 dicembre 1969, l’ufficio dell’FBI a San Francisco inviò una lista di venti sospettati fornita dalla polizia locale alla Divisione Identificazione (ecco l’airtel) per un controllo sulla questione Zodiac. Nella loro risposta datata 12 gennaio 1970 (riferimento), gli esperti della divisione sottolinearono il fatto che i sospettati nella lista del 29 Dicembre avevano «date di nascita uguali o simili» (qui).

Probabilmente, dopo la risposta del Laboratorio FBI, notando l’osservazione degli esperti, gli agenti a San Francisco domandarono all’SFPD una spiegazione sulle date di nascita dei sospettati. In seguito, il 14 gennaio, riportarono alla Divisione Identificazione e al Direttore la storia di una telefonata effettuata da un sedicente Zodiac all’abitazione di Belli dicendo che fosse il suo compleanno.

Zodiac birthday call FBI

The “birthday call” reported by the FBI

Il 20 dicembre 1969, il vero Zodiac aveva inviato una lettera all’avvocato Melvin Belli alla sua residenza di San Francisco. L’assassino aveva scritto: «Non posso mantenere il controllo ancora per molto». Il giorno coincide con quello in cui Zodiac uccise una coppia di adolescenti sulla Lake Herman Road nel 1968.
Il 20 dicembre è anche il compleanno di Joe Bevilacqua e l’ultimo giorno di permanenza in edicola del numero della rivista usata dal Mostro di Firenze per comporre la sua lettera a Della Monica nel 1985.

Zodiac birthday call FBI

«Fingerprints were located for the remaining twelve individuals with same or similar birth dates», is reported in the response to a request on 29 December 1969

Nello stesso periodo di tempo, nel 1969, un sedicente Zodiac telefonò alla casa dell’avvocato. Non trovando Belli, l’uomo disse alla sua governante, Erna, qualcosa di simile a quanto aveva scritto il vero Zodiac: «Non posso aspettare», aggiungendo: «Oggi è il mio compleanno».Sia Zodiac che l’anonimo avevano tentato di contattare Belli allo stesso indirizzo, nello stesso periodo, esprimendo con espressioni analoghe l’impossibilità di “aspettare” o di “trattenersi”, e la stessa impellente necessità di parlargli.

Secondo il San Francisco Chronicle, la lettera di Belli venne aperta solo dopo Natale e la notizia non fu resa pubblica prima del 27 dicembre, il che esclude quasi completamente che la telefonata fosse stata effettuata da qualcuno che, oltre a Zodiac, fosse a conoscenza del suo messaggio a Belli. Ciò supporta l’ipotesi che la chiamata sia stata effettuata dal vero serial killer.

zodiac letter belli

Secondo questa fonte, la data di nascita del mitomane che aveva chiamato Belli in televisione nell’ottobre 1969 e che sarebbe stata rintracciata dall’FBI dopo un’altra telefonata alla KGO-TV (comunicazione FBI) ​​non rientrava in questo lasso di tempo.Anche se noi non sappiamo con certezza se sia stato il vero Zodiac a chiamare Belli e in quale giorno, il 20 dicembre sarebbe la data di più probabile della “telefonata di compleanno”, se fosse stata realmente effettuata dal serial killer. Naturalmente, per verificare che questa deduzione, la polizia potrebbe controllare le date di nascita omesse per ragioni di privacy nelle copie pubbliche della lista del 29 dicembre.

Questa voce è stata pubblicata in Clues e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il 20 dicembre e la telefonata di compleanno di Zodiac

  1. Pingback: Zodiac e Mostro di Firenze. Fatti vs inesattezze e bugie | Zodiac

  2. Pingback: The magazine used by the Monster of Florence contains the Zodiac’s signature | Zodiac

I commenti sono chiusi.