Joseph Bevilacqua. Documentazione biografica ufficiale

Segue la principale documentazione ufficiale su Joseph / Giuseppe Bevilacqua rilasciatami da varie agenzie del governo degli Stati Uniti o individuata online a partire dal 2018. I documenti, comprensivi di traduzione, sono scaricabili.

Marines, 1953
Il primo documento ufficiale pubblico che documenta la carriera militare di Joe Bevilacqua è una lista di audizioni per l’arruolamento dei Marines del 1953, dove è presente il suo nome.


Esercito, 1954 – 1974
L’Official Military Personnel File è il documento rilasciato dal National Personnel Records Center che contiene le informazioni di ciascun soldato americano, i dati principali, la lista delle assegnazioni, l’elenco delle medaglie, nonché altro materiale che però non può essere richiesto da persone diverse dall’interessato o dalla polizia.
Non bisogna lasciarsi fuorviare dall’assenza di riferimenti alla California nella lista delle assegnazioni pubbliche di Bevilacqua. Dal 1966, infatti, a causa della sua attività sotto copertura, non vengono riportate le sue assegnazioni nei distaccamenti di Criminal Investigation dell’esercito, dal 1971 U.S. Army Criminal Investigation Command, che lascerà solo al congedo, nel giugno 1974.
La lista delle assegnazioni contiene fra l’altro alcuni errori quasi sicuramente di trascrizione (USA invece di USAREUR, per esempio).
Che la lista delle assegnazioni non sia l’originale ma una trascrizione di fine carriera è deducibile dal fatto che sia stata compilata dalla stessa macchina da scrivere, mentre l’originale, compilata a ogni assegnazione, avrebbe dovuto apparire come questa.

American Battle Monuments Commission, 1974 – 2010

I documenti ufficiali dell’ABMC, l’agenzia del Congresso statunitense che gestisce i cimiteri di guerra monumentali, attestano che Bevilacqua iniziò a lavorare e a risiedere presso il Cimitero Americano di Firenze a partire dal 1 luglio 1974 fino al 1988, quando venne trasferito a Nettuno.
Secondo i rapporti annuali dell’ABMC, sia nei giorni in cui avvenne il delitto di Borgo San Lorenzo, nel 1974, sia nel 1981, quando il Mostro diede inizio all’ondata di omicidi degli anni ’80, non vi erano colleghi americani a risiedere nel cimitero.