La teoria dell’acqua

Di Francesco Amicone

Nel 1969, il giornalista del Los Angeles Times Dave Smith scrive:

“Il dr. Leonti Thompson, uno psichiatra del Napa State Hospital 15 miglia a nord di Vallejo ha individuato un vari differenti significati nella firma a croce solare dell’assassino. In una cultura primitiva rappresenta la terra; in un’altra, l’antica nozione dei quattro elementi che formano il mondo: terra, aria, fuoco e acqua. E ancora, un altro simbolo, la “X”, rappresentava l’acqua nell’alfabeto del leggendario continente di Mu. ‘E i delitti avvengono sempre vicino all’acqua,’ teorizza Thompson.”

Dave Smith, “Zodiac Killer, chilling portrait of madness“, Los Angeles Times, 15 ottobre 1969, p. 126

Robert Graysmith riprende questa teoria nel 1986:

«Pensai che fosse strano che tutti gli omicidi fino a quel momento fossero avvenuti in luoghi che avevano una forma d’acqua nel loro nome: Lake (lago N.d.T.) Herman Road, Blue Rock Springs (sorgente N.d.T), Lake Berryessa, e Washington Street (wash significa “lavare” N.d.T), che era abbastanza vicina a Lake Street.»

Robert Graysmith, Zodiac, p. 146

È osservabile che tutti i posti degli agguati ufficiali di Zodiac e le postazioni delle cabine telefoniche da dove chiamò la polizia hanno un riferimento all’acqua o a “wash”. Inoltre Zodiac menzionò l’acqua in un modo o nell’altro in svariate lettere. Segue un elenco. c Elenco dei riferimenti all’acqua di Zodiac
1. Riverside, lungofiume, 30 ottobre (omicidio, articolo Corriere della Sera, e lettere del 29 novembre 1966 e del 30 aprile 1967);
2. Orologio Zodiac, probabilmente Sea Wolf, per sub, anni ‘60 (pubblicità);
3. Lake Herman Road, lago, 20 dicembre 1968 (duplice omicidio);
4. Blue Rock Springs, sorgenti, 4 luglio 1969 (omicidio);
5. Springs Road (sorgente) e Tuolumne Street (stazione di servizio “Joe’s Union”), Vallejo, 5 luglio 1969 (posizione della cabina telefonica usata per la rivendicazione);
6. «Water hose», tubo dell’acqua, 4 agosto 1969 (lettera);
7. Lake Berryessa, lago, 27 settembre 1969 (omicidio);
8. «I am drownding» (sic), sto annegando, 20 dicembre 1969 (lettera);
9. «Blue meannies» (sic), i cattivi blu, “Yellow Submarine“, sottomarino giallo (The Beatles), 20 aprile 1970 (lettera);
10. «I was swamped out by the rain», sono stato sommerso dalla pioggia, 20 aprile 1970 (lettera);
11. «I shall listen to their pleass for water», li ascolterò implorare per l’acqua, 26 luglio 1970 (lettera);
12. «I am crack (sostituisce water, acqua) proof», sono… crack proof, 5 ottobre 1970 (cartolina);
13. «By fire, by gun, by knife, by rope (“by water”, omesso)», per fuoco, per pistola, per coltello, per corda (per acqua, omesso), 27 ottobre 1970, cartolina, (soluzione basata sulla copertina di Tim Holt n. 30 scoperta da Tahoe27 e pubblicata qui);
14. «I am crack (sostituisce “water”, acqua) proof», sono crack proof, 13 marzo 1970 (lettera);
15. «Blue meannies (sic)», i cattivi blu, Yellow Submarine (The Beatles), sottomarino giallo, 13 marzo 1970 (lettera);
16. «He plunged himself into the billowy wave and an echo arose from the suicide’s grave», sprofondò se stesso nell’onda ondosa e un’eco emerse dalla tomba del suicida (citazione tratta dal “Mikado” di Gilbert & Sullivan), 27 gennaio 1974 (firma finale).

Mostro di Firenze
17. Si è scoperto di recente (vedi qui) che il riferimento all’acqua c’è anche nell’unica comunicazione “scritta” attribuita al Mostro di Firenze. Dal titolo di un articolo di Piero Chiara (Piero come in San Piero a Sieve) del numero 51 di Gente del 1984, «Care dolci acque non vi riconosco più: qui è finito il sogno della mia infanzia» (immagine in basso), il Mostro selezionò l’unica parola intera incollata sul plico a Della Monica, quel «DELLA» risultato utile all’individuazione del settimanale. Dal titolo ha ritagliato altre due lettere: la Z (di… Zorro?) e la lettera finale di «FIRENZE», cioè la E di «acque». «Acque» è l’ultima parola che il Mostro ha citato. E un riferimento all’acqua è anche l’ultima firma di Zodiac: «He plunged himself into the billowy wave», immerse se stesso nell’onda ondosa… Zodiac Monster of Florence Chiara water Riferimenti a wash, “lavare”
1. Washing line (link), corda per stendibiancheria, 27 settembre 1969 (utilizzata nell’agguato di Lake Berryessa);
2. Car wash (link), autolavaggio, 27 settembre 1969 (ubicazione della cabina telefonica da dove Zodiac chiamò la polizia di Napa dopo l’agguato al lago);
3. Washington street, 11 ottobre 1969 (scena del crimine);
4. «Washington street», 13 ottobre 1969 (lettera);
5. «I’ve just washed my pen», ho soltanto lavato la mia penna, 8 novembre 1969 (cartolina).
6. «Paul Averly», lav…?, 27 ottobre 1970, (cartolina di Halloween, busta)

Mostro di Firenze
7. Lavatrice, washing machine, 9 settembre 1985 (pubblicità).

Zodiac Monster of Florence wash