ZODIAC SI DECIFRA: “JOE BEVILACQUA”

Il 20 aprile 1970, Zodiac invia una lettera con all’interno il suo nome “criptato”. Il serial killer, che nella precedente lettera del 31 luglio del 1969 aveva inserito la sua identità, questa volta parla esplicitamente del proprio nome.

1

IL MIO NOME E’ –
Joe Bevilacqua suggerisce come decifrare il cipher di Zodiac. Dice di fare attenzione alla frase sottostante al codice, (senza andare a capo, dove c’è “much”).
L’ex agente del CID traduce la frase così:

“Sono moderatamente ceroso in quale modo mai”.

La proposizione non ha un senso. Ma acquista un senso quando si usa per decifrare il codice al di sopra. Ma solo se si arriva a una soluzione precisa: ovvero al nome e cognome del suggeritore della decifrazione, Joe Bevilacqua.

IL METODO DI CIFRATURA
Nel codice del 20 aprile 1970 Zodiac non usa un cifrario a sostituzione. 13 simboli sono troppo pochi per usarne uno. Quindi adotta una trovata che qualcuno definirebbe “da settimana enigmistica”. O scrabble. L’esigenza di non utilizzare un codice a sostituzione (non completamente, perlomeno) da parte dell’autore nasce dal fatto che 13 simboli fossero troppo pochi per dimostrare di avere inserito il proprio nome.
L’indovinello è efficace. Infatti nessuno riesce a decifrarlo per quasi cinquant’anni. A meno di non avere la soluzione (si potrebbe partire dalla “Teoria dell’acqua” e poi ipotizzarla) è infatti quasi impossibile trovare il modo per decifrarlo.

LA DECIFRAZIONE
La decifrazione si basa su collegamenti semantici e geometrici fra:

  1. Il nome e cognome: JOE BEVILACQUA
  2. I 13 simboli del codice
  3. La frase sottostante al codice

2

QUANAM = AS TO HOW
A “nam” mancano tre lettere per diventare “as to how” in una lingua classica.
A QUA corrispondono i tre simboli del codice NAM.
QUANAM significa AS TO HOW in latino.

3

LAC = CEROUS
Zodiac scrive “cerous”, che significa “ceroso”. Il collegamento semantico, in questo caso
è fra la parola LAC (una sostanza “resinosa” secretata da un insetto) e CEROUS.
Ancora una volta LAC corrisponde ai tre simboli sottostanti del codice, così come i tre simboli corrispondono alla parola semanticamente collegata alla parte di nome di Zodiac corrispondente, cioè “cerous”.

4

BEVI = MILDLY
Come per i precedenti anche la parola “… moderatamente” è geometricamente sottostante alla parte di nome semanticamente collegata a sé, che corrisponde a quattro simboli del codice. Ovvero alla parola “BEVI”. Risulta quindi: “Bevi moderatamente”.

6

AEN = AMEN = ENEA
Ultima parte. Il nome. Quante parole nell’inglese comune iniziano con “AEN”? Controllando il dizionario si scopre che sono due: Enea e Eneide.
Non è la prima volta che spunta un eroe del mito antico, nella vicenda che riguarda un serial killer di nazionalità americana (l’Ulisse del postino Mario Vanni).
In questo caso la soluzione è la semplice E di Enea.
L’autore potrebbe avere cercato innanzitutto di costruire la parola “AMEN”. In seguito ha optato per la soluzione “E-NEA”.
JO corrisponde invece a I. Cioè “IO”.

8
ALTRO
Dalla soluzione dell’indovinello si evince che il “bagaglio” culturale di Zodiac comprende la conoscenza della cultura classica latina e greca: viene citato Virgilio ma anche un vocabolo raro usato da Plinio il Vecchio, probabilmente cercato su un dizionario e non ritrovato durante la lettura della sua “Storia naturale”. Curiosamente il vocabolo si trova in una parte del libro che tratta di una creatura del mondo marino.
La “B” corrisponde alla croce celtica anche nel codice 340, il quale si trova nella posizione della Q rovesciata nel codice 408 del 31 luglio 1969 (che si risolve con lettura inversa).
Alle vocali corrisponde il simbolo 8 cerchiato.

 

Questa voce è stata pubblicata in Ostello Volante e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.